MusicaPersonaggi

Il rapper RedLine racconta i retroscena del nuovo singolo “Distrutto”

Il cantante varazzino Luca Cerati, in arte RedLine, ha presentato in anteprima il suo nuovo singolo, “Distrutto”.
Intervistato da Mattia Salvatico all’interno della Generazione 104, ha raccontato il suo esordio su Facebook nel 2017 con la cover di “Se i rapper fossero noi” di Fred De Palma e Shade sulla base di “The Real Slim Shady” di Eminem, i rapper che più lo ispiravano.

“Ho voluto iniziare con una cover perché non mi sentivo ancora pronto ad approcciarmi al mondo di Youtube e della musica con testi miei. Ma ho sempre scritto, sin da piccolo: “Face time“, la mia seconda canzone, era già pronta da quando avevo quattordici anni. Io scrivo perché a parole non comunico la stessa cosa.”

RedLine ha inoltre rivelato che “Distrutto” è l’unica canzone che ha scritto da solo: “Dovevo liberare la testa, ci ho messo davvero poco a realizzarla perché è arrivata di getto, stavo male e avevo tanto da dire.”

Per riascoltare l’intervista potete cliccare sul link qua sotto:

Intervista RedLine

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi