In evidenzaMusicaNews

Mentre “Save your tears” ci parla di abbandono e cuori spezzati, The Weeknd si prepara a suonare al Super Bowl

L’ultimo singolo di The Weeknd – nome d’arte di Abel Tesfaye – è “Save your tears”, estratto da “After hours”, l’album più venduto nel primo semestre 2020 negli Stati Uniti.

Assolo di basso inziale che farà da base ritmica per tutto la canzone, tipiche sonorità anni Ottanta che lo contraddistinguono accompagnate da accenni più moderni e pop che utilizzano anche il vocoder per modulazione della voce, e un testo incredibile che sa di abbandono, delusioni e cuore spezzato: è questo il suono unico di The Weeknd che ritroviamo anche in questo pezzo, in rotazione su Radio 104 da oggi, venerdì 13 novembre.

You deserve someone better, save your tears for another” è la frase che riassume il messaggio del brano: un testo che racconta la complessità dei sentimenti, condanna quell’orgoglio emotivo che spesso ci spinge a mostrare finto disinteresse e ammette la mancanza di empatia quando sono gli altri le vittime di quel dolore che noi stessi abbiamo provato.

Il New York Times oggi ha annunciato che, dopo star di livello mondiale come Lady Gaga, Justin Timberlake, Maroon 5, Bruno Mars, Shakira e Jennifer Lopez, a salire sul palco del Super Bowl il 7 febbraio 2021 in Florida sarà proprio The Weeknd, che si dice onorato ed estasiato di essere al posto di quei grandi della musica a cui ha sempre guardato con ammirazione.
Non sono ancora chiare le modalità con cui si svolgerà un evento di tale importanza, data la pandemia, ma sembra che la capienza dello spazio sarà ridotta al 20% del totale.

“La sua unicità ha definito una nuova generazione di musica e arte” ha detto di lui Jay-Z, e noi non possiamo che dargli ragione.

La fonte della foto copertina è www.theweeknd.com, sito ufficiale del cantante.

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi