In evidenzaNews

“LA TV FA 70” insieme a Massimo Giletti

La Televisione italiana compie 70 anni e la Rai, che fu la prima a mandare in onda le trasmissioni del “servizio televisivo regolare” a partire dal 3 gennaio 1954, la festeggia affidando a Massimo Giletti la conduzione di un grande evento, in onda mercoledì 28 febbraio alle 21.30 su Rai 1, prodotto da Intrattenimento Prime Time.
Un ideale piano sequenza (come nel bellissimo spot che annuncia il programma) “trasporterà” i telespettatori nei programmi che hanno scritto pagine importanti della nostra tv: le regine del sabato sera e i re della domenica, i comici della tv alternativa e i grandi protagonisti dell’informazione, le dive del varietà e i cantanti di Sanremo, le fortunate lotterie e i quiz che facevano impennare gli indici di gradimento.
Ma saranno le sigle, vera e propria colonna sonora della vita di tanti italiani, dagli anni Sessanta a oggi, a condurre il pubblico da un decennio all’altro, da un genere all’altro, facendo riemergere i volti, le storie e le atmosfere della nostra memoria televisiva.
Saranno tantissimi gli artisti e i personaggi che prenderanno parte alla serata per festeggiare la Televisione, specchio fedele del nostro Paese ma anche motore di cambiamento culturale e sociale.
Amadeus, Carlo Conti, Antonella Clerici, Fiorello, Paolo Bonolis, Alberto Angela, Giancarlo Magalli, Maria De Filippi, Noemi, Giorgia, Francesco Gabbani, Serena Rossi, Marisa Laurito, Claudia Gerini, Angelina Mango, Piero Chiambretti, Francesca Fagnani, Nina Soldano, Andy Luotto, Gaia, Vito Molinari, Colapesce e Di Martino saliranno sul palco per festeggiare i 70 anni della nostra Televisione. Ci saranno due dei padri costituenti della Televisione italiana: Pippo Baudo e Renzo Arbore.
Non mancherà un omaggio al talk show, uno dei generi televisivi più longevi e più energici, molto frequentati dalla tv contemporanea, e al suo inventore Maurizio Costanzo. Così Bruno Vespa ed Enrico Mentana, Iva Zanicchi e Simona Ventura si confronteranno sulla Televisione, quella che è stata, tra censure, scontri e conquiste, e quella che sarà, tra le mille sfide che la attendono nel prossimo futuro.

Comment here