EventiIn evidenzaNews

Trofeo Laigueglia, primo appuntamento con il grande ciclismo italiano

Nonostante il cambio di data (da una domenica festiva di febbraio ad una delle prime giornate feriali del mese di marzo) il prestigioso Trofeo Laigueglia, che quest’anno traguarda la 59^ edizione, resta pur sempre il primo appuntamento con il grande ciclismo del nostro Paese.

Già nel 2021 la partecipazione è stata altamente qualificata, lo dimostra la vittoria di Bauke Mollema (Trek-Segafredo), intenzionato a tentare il bis mercoledì 2 marzo. La presenza di ben 8 squadre World Tour  contribuisce ad aumentare il tasso tecnico della corsa.

Ma una località turistica si deve porre ulteriori obiettivi. Il Comune di Laigueglia, caso più unico che raro nel panorama ciclistico internazionale, è l’organizzatore della corsa mentre per quanto riguarda l’aspetto tecnico si avvale del G.S. Emilia. Il Comune deve pertanto perseguire un duplice risultato, proporre un evento di valenza internazionale e di grande valore tecnico, la diretta Rai avvalora questi aspetti, ma puntare  con forza nel fare accrescere le presenze turistiche nel borgo.

Posticipare la data di un paio di settimane vede una maggior presenza di alberghi aperti visto l’approssimarsi delle festività pasquali, ma soprattutto assicura la presenza di numerosi team che hanno appena concluso i tanti impegni che il calendario francese propone ad inizio di stagione. Fino al 2020 i team partecipanti soggiornavano un solo giorno negli alberghi ora la maggioranza passa tre o quattro giorni in Riviera con una notevole ricaduta sul territorio.

Già domenica l’Aurelia e soprattutto la salita di Colla Micheri hanno visto la presenza di tanti ciclisti per la gioia degli sportivi, ma soprattutto di albergatori ed esercenti. E’ proprio il caso di dire che il Trofeo Laigueglia si è fatto in quattro, un grande evento che coinvolge tutti dalla domenica al mercoledì. “Questo è uno dei tanti obiettivi che si prefigge l’Amministrazione comunale – spiegano gli Amministratori  le manifestazioni sportive non possono essere eventi fini a se stessi, ma devono integrarsi con la realtà turistica di Laigueglia, promuovendola in tutto il mondo, ma nel contempo veicolando persone in paese, in modo particolare nella stagione invernale. I ciclisti e gli appassionati di questo meraviglioso sport, sono certo torneranno durante l’estate per apprezzare le bellezze del nostro mare.”

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi