In evidenzaMusic NewsNewsPersonaggi

Whitney Houston: 10 anni senza la voce di “Greatest Love of All”

Era l’11 febbraio 2012 quando il personale del Beverly Hilton Hotel di Beverly Hills (California) trovò il corpo senza vita di Whitney Houston immerso nell’acqua della vasca da bagno della camera in cui alloggiava. I successivi tentativi di rianimarla non ebbero alcun effetto. La polizia, dopo i primi accertamenti, dichiarò che “non erano presenti segni di un tentativo di omicidio”. Oltre un anno più tardi il dipartimento di medicina di Los Angeles dichiarò che la causa della morte della cantante era dovuta ad un collasso cardiaco causato probabilmente dal prolungato abuso di droga, farmaci e alcool. L’esame tossicologico evidenziò la presenza nel suo corpo di tracce di parecchi farmaci, antidepressivi e non. La morte venne quindi archiviata come accidentale. Whitney aveva solo 48 anni.

Whitney Houston è stata una grande artista e, nonostante i demoni che la dilaniavano nel privato, una interprete di indiscutibile talento premiata da una carriera con pochi eguali. Una carriera che le ha regalato milioni di copie vendute e una serie di record. Come quello dei sette singoli che hanno consecutivamente raggiunto il primo posto nella classifica di vendita negli Stati Uniti.

Ma non solo, Whitney Houston ha vinto 6 Grammy Award e 22 American Music Awards. Nel 2012 il Guinness dei Primati ha citato nuovamente la cantante come la prima e unica artista ad avere 12 brani contemporaneamente nella Official Singles Chart, che costituisce un altro primato mondiale. Whitney Houston è stata inserita alla 34ª posizione nella lista dei 100 cantanti più grandi di tutti i tempi della rivista Rolling StoneNel 2020 è stata introdotta nella Rock and Roll Hall of Fame.

Quella prodigiosa striscia vincente venne inaugurata, nell’ottobre 1985, da “Saving All My Love for You“, il secondo singolo estratto dal suo album d’esordio “Whitney Houston“. Successivamente fu la volta di “How Will I Know”, “Greatest Love of All”, “I Wanna Dance with Somebody (Who Loves Me)”, “Didn’t We Almost Have It All”, “So Emotional” e “Where Do Broken Hearts Go”.

“Nessuno mi fa fare qualcosa che non voglio fare. È una mia decisione. Quindi il mio più grande diavolo sono io. Sono il mio miglior amico o il mio peggior nemico.”

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi