In evidenzaNewsPersonaggi

Giorgio Armani invita i dipendenti alla sfilata

Dalla prima sfilata a porte chiuse del settembre 2020 a quelle annullate dell’ultima stagione Uomo, gli ultimi due anni sono stati per Giorgio Armani – così come per tutto il fashion system e non solo – un continuo banco di prova nel quale sicurezza e adattamento alle condizioni dettate dalla pandemia sono state le priorità.

Con l’allentamento delle misure di contenimento e con l’abbassamento dei contagi, ora è finalmente tempo della moda condivisa fatta di sfilate dal vivo ed eventi. Ma c’è chi non dimenticata i tempi duri e, proprio per ringraziare tutti quelli che hanno continuato a lavorare in condizioni difficili, sceglie di mettere i dipendenti al centro dello show.

È il caso proprio di Giorgio Armani che in occasione della sfilata Emporio Armani del 24 febbraio alla Milano Fashion Week ha destinato ai dipendenti dell’azienda i 400 posti aggiunti per ripristinare la capienza totale. Così, tra ospiti come il calciatore Paulo Dybala e il campione Gianmarco Tamberi, si sono seduti anche i lavoratori del gruppo.

“Un segno di riconoscimento per il lavoro che viene svolto quotidianamente all’interno del gruppo e di gratitudine per l’impegno profuso da tutti in questi ultimi due anni di pandemia”, fa sapere Armani in un comunicato.

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi