In evidenzaNewsSpettacolo

“Voci Nell’ombra”: Torna A Savona E Genova Il Festival Internazionale Del Doppiaggio

Dopo il ventennale celebrato nel 2019 alla Mostra del Cinema di Venezia, dopo l’edizione on line organizzata in pieno lockdown, il Festival internazionale del doppiaggio “Voci nell’ombra” è giunto alla XXII edizione. Organizzato dall’Associazione culturale Risorse – Progetti & Valorizzazione con la direzione di Tiziana Voarino, si tiene dall’8 al 12 dicembre 2021 e segna il ritorno nella città di Savona, a cui si affianca Genova. Sarà dedicato a Ludovica Modugno, attrice e doppiatrice scomparsa lo scorso ottobre, voce ufficiale di Glenn Close, Cher, Anjelica Huston, tra le altre. Tutti gli appuntamenti sono gratuiti, con ingresso libero fino a esaurimento posti, regolato dal Green Pass e dalle norme sanitarie vigenti.

Con la ventiduesima edizione tornano le nomination per il cinema e la televisione, nelle sezioni miglior doppiaggio generale, miglior voce maschile e migliore voce femminile. Il tradizionale riconoscimento è l’Anello d’oro e si riferisce all’antica unità di misura del doppiaggio, attualmente sostituita dal time code. Con la ventiduesima edizione tornano le nomination per il cinema e la televisione, nelle sezioni miglior doppiaggio generale, miglior voce maschile e migliore voce femminile. Inoltre saranno consegnati il Premio per l’adattamento dei dialoghi nel cinema e in televisione e la Targa alla Carriera, mentre l’Anello d’ Oro ai prodotti di Animazione e il premio Voci di Cartoonia 2021 sarà assegnato ad Alberto Vannino e Luca Tesei, rispettivamente doppiatori di Luca Paguro e Alberto Scorfano nel film “Luca” di Enrico Casarosa, una storia ligure prodotta da Disney Pixar. La giuria è composta da esperti del settore, giornalisti, critici cinematografici, esponenti del mondo dello spettacolo e docenti accademici. Tutti i nomi sul sito del festival: www.vocinellombra.com

“È sempre in crescita – dichiara Tiziana Voarino, direttrice di “Voci nell’Ombra” – volto alla dinamica del rinnovamento e dell’attualizzazione, il nostro festival. Attento alle esigenze e ai nuovi scenari del settore, anche in relazione all’evoluzione delle tecnologie e delle piattaforme di visione, alle necessità di fruibilità on line, pronto a implementare l’attenzione sull’accessibilità agli audiovisivi. Proiettati verso l’internazionale non tralasciamo il territorio: sono oltre cento le cento realtà partner e indubbia è la testimonianza di una forte e voluta promozione proprio di esso e di realtà rappresentative”. Operazione portata avanti anche nel libro di Tiziana Voarino uscito nel dicembre 2021, “Doppiaggio & Doppiaggi”, e che sarà anche oggetto dell’intervento in programma sabato 27 settembre al Mediterranen Forum – Il forum degli Enti locali e delle Imprese del Mediterraneo, che si terrà al Castello di Vigevano, dove Tiziana Voarino porterà ad esempio il Festival come esempio di valorizzazione del territorio.

Fondato nel 1996 da Claudio G. Fava e da Bruno Astori, a cui sono dedicati la Targa alla Carriera e al giovane doppiatore di talento, il Festival ha segnato lo spartiacque che ha portato alla luce del sole quelle che, sino ad allora, erano le “voci nell’ombra” delle sale di doppiaggio. Ora i doppiatori sono stelle del doppiaggio italiano. Da allora, nel corso dei decenni, il Festival ha consegnato oltre 300 premi alle controfigure sonore del cinema, della televisione e di tutti gli audiovisivi, e ospiti internazionali, protagonisti viventi della storia del cinema.

Dopo l’apertura dell’8 dicembre al Club Amici del Cinema di Genova, giovedì 9 dicembre, dalle 14.00 alle 18.00, appuntamento on line sul sito e sulla pagina Facebook del Festival, per seguire la giornata di studio e di confronto internazionale “Nuove esigenze del settore doppiaggio, della trasposizione multimediale e dell’accessibilità: bisogni e proposte alla ricerca di soluzioni”.

La discussione fra esperti nazionali e internazionali, presieduta da Anna Giaufret e Micaela Rossi, docenti all’Università di Genova – Dipartimento di Lingue e Culture Moderno, si propone di delineare le caratteristiche che dovranno avere i professionisti del doppiaggio e della filiera, oltre a portare avanti l’attenzione sull’adattamento, incentivando il rispetto dei parametri di qualità.

L’appuntamento avrà come scopo quello di individuare le esigenze del settore, per ricercare nuove soluzioni. Si rinnova la collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale con il nuovo format Ciak Voce ai giovani in cui studenti intervisteranno i doppiatori durante lo spazio interviste dedicato all’incontro dei giornalisti con gli ospiti del Festival. La giornata di studio porterà ancora una volta l’attenzione sulla lavorazione del doppiaggio e delle audiodescrizioni.

Tornerà più forte di prima la campagna “Per vedere ad occhi chiusi”, formula assunta ormai come espressione comune per identificare le modalità che rendono accessibili gli audiovisivi ai disabili visivi. Per la nuova sezione accessibilità affidata alla onlus BlindSight Project, infatti, aumenterà il numero dei premi sull’accessibilità con l’obiettivo di focalizzare ancora più attenzione sulle esigenze nella fruizione degli audiovisivi per i disabili sensoriali.

L’obiettivo è comunicare con maggiore enfasi le urgenze di questo settore in cui il lavoro da fare e le attività da sviluppare sono enormi e l’argomento qualità dei servizi forniti è un argomento scottante. La giornata di studi avrà come lo scorso anno l’interpretazione in LIS ossia nel linguaggio nella lingua dei segni, che sarà estesa, in questo caso dal vivo, alla Serata d’Onore del 12 dicembre.

IL PROGRAMMA

Due intere giornate del Festival, venerdì 10 e sabato 11 dicembre, si svolgono a Savona. Venerdì 10 dicembre, si torna in presenza al Teatro Sacco di Savona (ore 21.00) con “Dal passato al futuro attraverso la cultura. Patrimoni da recuperare e valorizzare”. È un talk show con proiezioni, a cui partecipano professionisti ed esperti del doppiaggio e visto il periodo natalizio avrà la proiezione di una comica di Stanlio e Ollio recuperata dal Progetto SOS Stanlio e Ollio per cui interverrà Enzo Pio Pignatiello. Si tratta di “Sotto Zero” (Below Zero, 1930), regia di James Parrot e la fotografia di George Steven, con le storiche voci dei primi doppiatori Carlo Cassola e Paolo Canali.

Sabato 11 dicembre alle ore 14.30 è in programma la presentazione della Scuola di doppiaggio  https://www.vocinellombra.com/scuola-di-doppiaggio/ e della Creative Academy recentemente nata a Savona. Alle 15 si svolgerà la masterclass di doppiaggio tenuta dall’attrice e doppiatrice Laura Lenghi tra le altre, voci di Hilary Swank in “Lolita – I peccati di Hollywood” e in “Million dollar baby” e di Mulan nel film di animazione. Alle ore 17.00 il Teatro Cattivi Maestri – Officine Solimano (via dei Carpentieri 1, Darsena) ospita l’incontro di Luca Tesei e Alberto Vannini, doppiatori rispettivamente di Alberto Scorfano e Luca Paguro, due personaggio Disney Pixar “Luca” di Enrico Casarosa, ambientato in Liguria. Parteciperà Francesca Giacardi.

Il Festival si chiude domenica 12 dicembre al Palazzo Ducale di Genova con lo spazio interviste e “Ciak, voce ai giovani” (dalle 14 alle 15) e la serata la Serata d’onore con la cerimonia di premiazione nel Salone del Maggior Consiglio. Saranno consegnati gli Anelli d’oro alle eccellenze del doppiaggio italiano selezionate dalla giuria del Festival. Premi Speciali saranno dedicati all’accessibilità degli audiovisivi per i disabili visivi, e saranno assegnate le Targhe alla Carriera e altri premi. Presentano lo speaker radiofonico Maurizio di Maggio e la giornalista televisiva Patrizia Caregnato.

La XXII edizione di “Voci nell’Ombra” è sostenuta da MIbac – Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, Regione Liguria, Fondazione Agostino De Mari, SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, Nuovo IMAIE, Quidam – eccellenza nella lavorazione del vetro per l’edilizia e per l’interior design, Carige, Artis Project, onlus Blindsight Project e da Tiziana Lazzari –Cosmetic Dermatology. Molti i patrocini rilevanti, tra cui ANAD, AGIS, ANEC, Comune di Savona e enti del territorio, CNA e Confassociazioni. Oltre all’Università di Genova, Bologna, Civica Scuola Milano, Roma Tor Vergata, quelle internazionali di Strasburgo, Côte d’Azur di Nizza, Aerospaziale di San Pietroburgo e della Rufilms russa, Autonoma Università di Barcellona, si aggiungono da questa edizione la UNINT di Roma e la SSMLL di Gregorio VII di Roma, oltre all’Ufficio Scolastico Regionale per la Liguria.

Comment here

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi